Diritto&fiabe, il diritto spiegato dai cartoons: la nostra intervista

0

C’era una volta Diritto&fiabe. Ovvero come farsi spiegare il diritto dai cartoons.

E se l’enfiteusi ce la spiegassero i sette nani?

La noia può rivelarsi il nemico numero uno degli studenti di giurisprudenza. Ma a Ivan Allegranti, che oltre a studiare diritto fa il giornalista di moda,  è bastata un po’ di fantasia per trasformare i manualoni che doveva mandar giù per superare gli esami in un gioco divertente. E ha arruolato tutti i personaggi Disney (ma non solo), per spiegare i vari istituti giuridici:  dall’arresto in flagranza descritto attraverso le vicende di Fra Tuck, all’impresa familiare ricostruita attraverso la storia della povera Cenerentola; dal tentato omicidio dei simpatici Titti e Silvestro di “Mi è semblato di vedele un gatto”, all’ingiustificato arricchimento del fortunato Aladin. L’idea è piaciuta talmente che, da espediente per fissare in mente i concetti più antipatici da memorizzare, si è  presto trasformata in un divertente giornale on line che racconta il diritto attraverso i coram, molto seguito attraverso i social.

diritto&fiabe

Ogni post di Diritto&fiabe  è uno studio approfondito di parole e leggi, un mix esplosivo di giurisprudenza e cartoni animati.

Diritto&fiabe: guardare la legge con gli occhi di una fiaba Disney

Durante l’intervista che Ivan Allegranti ha gentilmente concesso a noi di MasterLex scopriamo che questo progetto nasce per dare libero sfogo a un estro creativo. Nato prima su Facebook e successivamente come ‘legal blog’, diritto&fiabe è diventato per l’autore un progetto di vita, in cui ha potuto mescolare la sua passione per il mondo del giornalismo  e dell’editoria alla giurisprudenza.

La cosa che più colpisce di questa idea è il messaggio che diritto&fiabe vuole lanciare ai lettori. Ci spiega Ivan:

Il diritto è ovunque, da qualsiasi parte. Lo si respira in ogni attimo ed in ogni tipo di rapporto umano e non deve essere relegato a noiosi libri di dottrina che molte volte disincantano e fanno odiare la materia che si sta studiando, poiché a volte troppo teorici e poco pratici.

Alla domanda su che cosa lega una fiaba al diritto Ivan risponde citando l’introduzione alle  Deutschen Sagen di Jacob Grimm, anch’egli laureato in giurisprudenza: “Niente è più vero che le fiabe.”

Le favole sono racconti di rapporti umani – scrive Ivan – e altro non sono che una società parallela alla nostra, dove i personaggi vivono in una realtà simile, parlano il nostro linguaggio, hanno le nostre stesse emozioni e applicano di conseguenza il nostro diritto.

E allora questo progetto aiuta lo studente universitario alle prese con i tomi per gli esami ad apprendere le nozioni semplificate ricevendo spiegazioni legate alla vita dei cartoni, in cui tutto si vive con un sorriso in più.

I cartoni animati Walt Disney in soccorso del legalese

diritto&fiabeI post di diritto&fiabe sono correlati da esempi pratici che aiutano a studiare in maniera più naturale, tra un like su Facebook e una lettura scannerizzata sul web, che ancora una volta ci conferma quanto sia utile se utilizzato con la chiave giusta.

L’insegnamento che ci lascia Diritto&fiabe supera ogni fantasia e diventa realtà: scacciare via lo stress e l’ansia da prestazione accademica è possibile. Basta fare un incantesimo e guardare la legge con gli occhi di una fiaba Disney.

La comprensione del concetto giuridico in chiave fiabesca è assicurata!

Ringrazio di cuore Ivan Allegranti per il tempo che mi ha dedicato, aiutandomi a entrare in empatia con il suo progetto.

Eleonora Usai

Replica

la tua email non verrà pubblicata

Puoi usare HTML e attributi : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito utilizza cookie. Utilizzando il sito in qualunque forma, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra maggiori informazioni

Masterlex.it fa uso di cookie tecnici per ricordare la scelta dell'utente, cookie di profilazione e di terze parti pertanto si richiede il consenso nella qualità di intermendiari tecnici. Procedendo con la navigazione in qualunque maniera anche facendo scroll o mediante accesso ad altra area del sito comporta la prestazione del consenso all'uso dei cookie. Continuando a utilizzare questo sito o cliccando su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Consulta L'informativa Estesa per maggiori informazioni

Chiudi