Resto al Sud: 1.250 milioni di euro per finanziare nuove attività imprenditoriali

0

resto_al_sud

Resto al Sud è un progetto promosso dal Ministero della Coesione territoriale e il Mezzogiorno per incentivare la creazione di nuove realtà imprenditoriali. Il progetto è dedicato ai giovani residenti nelle regioni italiane del Sud e nelle isole.

Resto al Sud: chi può partecipare

I finanziamenti sono rivolti ai giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni che risiedono o hanno intenzione di trasferire la loro dimora in una delle seguenti regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Per avere accesso alle agevolazioni è indispensabile che i soggetti non abbiano un lavoro a tempo indeterminato e non abbiamo un’altra azienda. Ma quali attività sono finanziabili in base a quanto stabilito dal bando?

I giovani interessati possono aderire a Resto al Sud se hanno intenzione di aprire un’attività di produzione di beni e servizi. Quelle commerciali o riguardanti la libera professione non possono concorrere.

Come possono essere utilizzati i finanziamenti di Resto al Sud?

È possibile utilizzare i fondi per interventi di ristrutturazione o manutenzione di beni immobili, impianti, attrezzature e macchinari nuovi, programmi informatici, canoni, leasing e altre spese riguardanti la fase iniziale dell’azienda. Il sostegno economico massimo che può ricevere ogni giovane interessato è di 50mila euro. Nel caso in cui fosse richiesto da un numero maggiore di soggetti facenti parte del medesimo progetto imprenditoriale, il finanziamento massimo è di 200mila euro. Come previsto dal bando, le agevolazioni sono cosi suddivise: 35% di contributo a fondo perduto e 65% di finanziamento bancario per una copertura totale del 100% delle spese del progetto imprenditoriale.

Resto al Sud: presentazione domande

resto_al_sud_save

È possibile presentare la domanda di partecipazione dal 15 gennaio. Bisogna registrarsi al sito di Invitalia (accertarsi di essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata e firma digitale) e inviare la domanda online, composta dal progetto imprenditoriale da proporre e la documentazione richiesta dal bando. Nel caso si necessitasse di assistenza tecnica per la stesura del progetto o di altre consulenze è possibile richiederla gratuitamente, nel sito di Invitalia è presente la lista dei soggetti accreditati.

Resto al Sud è uno strumento in più per tutti i giovani delle zone del Mezzogiorno e delle isole che vogliono creare delle attività imprenditoriali nelle loro terre di origine, ma non hanno, attualmente, la disponibilità economica per farlo.

Replica

la tua email non verrà pubblicata

Puoi usare HTML e attributi : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito utilizza cookie. Utilizzando il sito in qualunque forma, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra maggiori informazioni

Masterlex.it fa uso di cookie tecnici per ricordare la scelta dell'utente, cookie di profilazione e di terze parti pertanto si richiede il consenso nella qualità di intermendiari tecnici. Procedendo con la navigazione in qualunque maniera anche facendo scroll o mediante accesso ad altra area del sito comporta la prestazione del consenso all'uso dei cookie. Continuando a utilizzare questo sito o cliccando su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Consulta L'informativa Estesa per maggiori informazioni

Chiudi