Concerto U2 a Roma, ancora polemiche dei fan contro Ticketone e altri circuiti

0

Concerto U2 a Roma, ancora polemiche dei fan contro Ticketone

E’ successo di nuovo: polemiche furiose contro Ticketone. Questa volta è il concerto degli U2 a finire sul banco degli imputati. La band di Bono sarà all’Olimpico di Roma il 15 luglio, per un concerto che si preannuncia stellare. I biglietti, in vendita da questa mattina sui vari circuiti, stanno praticamente andando a ruba e il sold-out è già annunciato come imminente, nelle prossime ore.

Sin dai primissimi minuti della vendita online, però, il sistema di Ticketone (così come quello degli altri canali) è andato in crash per molti degli utenti che questa mattina si erano collegati al sito, con la speranza di acquistare l’ambito tagliando per il Joshua Tree Tour 2017. In migliaia sono rimasti, dunque, a bocca asciutta, dopo aver digitato il codice di sicurezza prima dell’acquisto finale. Il messaggio è sempre lo stesso: “Attenzione non è stato possibile procedere con l’acquisto“.

“Ho provato sin dai primissimi minuti -ci racconta Giacomo abbastanza innervosito e amareggiato- ma il sito è andato completamente in crash. Credo che questi disservizi non debbano accadere, soprattutto con un portale così importante”.

Peraltro, ricordiamo come il sito in questione sia stato al centro di un’importante inchiesta. Il bagarinaggio online, infatti, resta un problema ancora in via di risoluzione. Era stato il concerto dei Coldplay a far scattare la polemica sul web e non solo, con gli utenti che sui social hanno denunciato la problematica.

Recentemente, inoltre, la Siae ha ottenuto la sua prima vittoria nella sua battaglia condotta insieme a Federconsumatori contro il secondary ticketing. Inibita, infatti, a Live Nation 2, Seatwave, Ticketbis e Viagogo, l’ulteriore vendita biglietti per i concerti dei Coldplay.

Per garantire «la massima trasparenza» nella vendita dei biglietti del concerto «U2: The Joshua Tree Tour 2017» del prossimo 15 luglio allo Stadio Olimpico di Roma, TicketOne ha coinvolto la società di consulenza ed auditing PwC (PricewaterhouseCoopers).
Lo si è appreso in un comunicato firmato da Live Nation che – dopo lo scandalo del secondary ticketing – comunica che «tutti i biglietti disponibili per lo show saranno veicolati e gestiti unicamente attraverso il sistema di biglietteria di TicketOne». aggiungendo che «TicketOne sarà l’unico circuito ufficiale di vendita coinvolto nella distribuzione dei biglietti».

Chi è riuscito ad acquistare i tagliandi godrà di un fantastico spettacolo, agli altri non resta che attendere o provare l’acquisto in un’altra tappa della tournèè della band di Dublino. Nella speranza che dopo il sold-out non inizi una rivendita online da parte dei bagarini a prezzi letteralmente “cosmici”.

Redazione

Replica

la tua email non verrà pubblicata

Puoi usare HTML e attributi : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito utilizza cookie. Utilizzando il sito in qualunque forma, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra maggiori informazioni

Masterlex.it fa uso di cookie tecnici per ricordare la scelta dell'utente, cookie di profilazione e di terze parti pertanto si richiede il consenso nella qualità di intermendiari tecnici. Procedendo con la navigazione in qualunque maniera anche facendo scroll o mediante accesso ad altra area del sito comporta la prestazione del consenso all'uso dei cookie. Continuando a utilizzare questo sito o cliccando su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Consulta L'informativa Estesa per maggiori informazioni

Chiudi