Germania: confermata la condanna del contabile di Auschwitz, complicità in genocidio

0

Karlsruhe, 28 nov.  – La Corte di Cassazione tedesca ha confermato la condanna a quattro anni di carcere pronunciata nel luglio 2015 contro il 95enne Oskar Groening, il cosiddetto ‘contabile di Auschwitz’, ritenuto colpevole di complicità in genocidio durante il regime nazista relativamente in particolare all’omicidio di 300mila ebrei. Tra il 1942 ed il 1944 Groening è stato responsabile della selezione e del conteggio del denaro sottratto ai prigionieri uccisi e del controllo degli altri prigionieri internati nel campo prima che venissero privati dei loro beni.

(Ses/AdnKronos)

Replica

la tua email non verrà pubblicata

Puoi usare HTML e attributi : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito utilizza cookie. Utilizzando il sito in qualunque forma, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra maggiori informazioni

Masterlex.it fa uso di cookie tecnici per ricordare la scelta dell'utente, cookie di profilazione e di terze parti pertanto si richiede il consenso nella qualità di intermendiari tecnici. Procedendo con la navigazione in qualunque maniera anche facendo scroll o mediante accesso ad altra area del sito comporta la prestazione del consenso all'uso dei cookie. Continuando a utilizzare questo sito o cliccando su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Consulta L'informativa Estesa per maggiori informazioni

Chiudi