India: la corte suprema dichiara incostituzionale il divorzio istantaneo

0

india-matrimoni

Nuova Delhi, 22 ago. – La Corte Suprema dell’India ha vietato, definendola incostituzionale, la pratica controversa del triplo talaq, il divorzio istantaneo praticato da alcuni membri della comunità musulmana, segnando una vittoria importante per gli attivistidei diritti delle donne.

L’India finora è stato uno dei pochi paesi in cui un uomo musulmano poteva divorziare dalla moglie dicendo la parola “talaq” o “divorzio” tre volte in rapida successione. Una pratica utilizzata negli ultimi anni anche attraverso lettere, messaggi di testo o email, WhatsApp e Skype.

Ora però una sentenza emessa da una maggioranza di 3 giudici su cinque, il tribunale ha dichiarato la pratica “anti islamica, arbitraria e incostituzionale”, che viola il diritto di uguaglianza. “Siamo molto felici, abbiamo vinto. È un giorno storico. Noi, le donne musulmane, fino ad ora eravamo prive di una legge che difendesse i nostri diritti nel matrimonio e nella famiglia”, ha detto l’attivista Zakia Soman, del gruppo Bharatiya Muslim Mahila Andolan.

(adnKronos)

 

Replica

la tua email non verrà pubblicata

Puoi usare HTML e attributi : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito utilizza cookie. Utilizzando il sito in qualunque forma, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra maggiori informazioni

Masterlex.it fa uso di cookie tecnici per ricordare la scelta dell'utente, cookie di profilazione e di terze parti pertanto si richiede il consenso nella qualità di intermendiari tecnici. Procedendo con la navigazione in qualunque maniera anche facendo scroll o mediante accesso ad altra area del sito comporta la prestazione del consenso all'uso dei cookie. Continuando a utilizzare questo sito o cliccando su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Consulta L'informativa Estesa per maggiori informazioni

Chiudi