Sport, Primo Congresso Intercontinentale di Madrid: la nostra intervista a Rosalía Ortega Pradillo

0

Sport, Primo Congresso Intercontinentale di Madrid: la nostra intervista a Rosalía Ortega Pradillo

Un congresso intercontinentale sul diritto sportivo, con approfondimenti specifici sul contratto degli atleti, organizzato dalla Sports Law Services Abogados in collaborazione con la Escuela Universitaria del Real Madrid. La sede del Convegno sarà, appunto, Madrid: l’evento è fissato per giorno 16 febbraio. MasterLex.it ha il piacere di intervistare in esclusiva l’avvocato Rosalìa Ortega Pradillo, che presiede il Comitato Organizzatore del Congresso. I lavori verranno aperti da Emilio Butragueño, indimenticata gloria dei Blancos e attuale direttore delle relazioni istituzionali del Real Madrid C.F., nonché direttore generale della Escuela Universitaria del Real Madrid. Durante la giornata verrà presentato l’ultimo libro di Rosalìa Ortega Pradillo:  “La extinción del contrato del deportista profesional en Europa y Latinoamerica”.

  1. Rosalìa, il Congresso del prossimo 16 febbraio è un’importantissima occasione per approfondire interessanti tematiche del diritto sportivo, un settore in costante crescita ed evoluzione.
1508210_10153243926596023_3125594032087689307_n
L’Avvocato Rosalia Ortega Pradillo

Innanzitutto ringrazio MasterLex per questa intervista e per la diffusione dell’evento anche in Italia. Lo sport business è cresciuto tantissimo negli ultimi anni e il diritto sportivo non può non stare al passo con questa evoluzione. Il nostro Congresso rappresenta, certamente, una meravigliosa opportunità di avere una visione globale, in un sola giornata, su una serie di questioni giuridiche fondamentali per il settore del diritto sportivo“.

2. Ci dica qualcosa in più sul suo libro, la cui presentazione aprirà la giornata di lavori.

Lo sport di oggi richiede una profonda conoscenza degli argomenti in questione. Il libro che presentiamo offre indubbiamente una visione completa e totale sul panorama giuridico sportivo europeo e intercontinentale. D’ora in poi, con questo testo, sarà possibile conoscere il regime legale sportivo di ben 19 Paesi del mondo. Il libro può diventare un punto di riferimento senza confini“.

3. Le relazioni Italia-Spagna sono molto attive su questo fronte. Quali sono i possibili sviluppi su tale asse e quali sono i suoi “contatti” in Italia per questo tipo di relazioni?

imageSpagna e Italia sono tradizionalmente Paesi amici. E questa “linea di comunione” viene seguita anche nel settore dello sport. Ho la fortuna di collaborare con molti professionisti italiani, come Luca Tettamanti, avvocato italiano che opera in Svizzera. Impossibile non citare Lucio Coluantoni, un ex arbitro del Tas/Cas e fondatore del Centro di Diritto dello Sport dell’Università degli studi di Milano. Prima della sua scomparsa (avvenuta in un incidente stradale lo scorso gennaio, ndr) ha partecipato intensamente al nostro libro, assieme ad Antonio Rocca e Paolo Marsilio. Inoltre, ho due grandi punti di riferimento per le relazioni con l’Italia: Fabio Marino e Massimiliano Montemurro. Con loro c’è una grande amicizia”.

4. Come detto, il diritto sportivo è in costante evoluzione. Secondo lei quali saranno le principali novità del 2017?

image1L’obiettivo attuale, e anche quello più importante, è quello di lottare contro ogni forma di frode nel mondo dello sport. In altre parole, cerchiamo di monitorare al massimo gli eventi sportivi e le loro “patologie”, come il doping e il calcioscommesse. Il calcio, in particolare, sembra essere lo sport maggiormente colpito. Ci sono state interessanti novità anche nell’ambito delle regole tecniche, come per esempio l’introduzione della tecnologia occhio di falco. Spero che il 2017 possa essere un anno proficuo per lo sport, e mi auguro possa prevalere sempre l’equità e la legalità in tutte le competizioni“.

5. In futuro si potranno organizzare Congressi intercontinentali anche in Italia?

Spero sia possibile, ma dovrebbe essere necessario organizzare Convegni così importanti anche nel vostro Paese. Sono importanti tappe per la crescita professionale: quando un avvocato partecipa ad eventi del genere riesce a “formarsi” e a migliorare le proprie strategie lavorative. Ogni atleta ha bisogno di un legale preparato nel settore del diritto dello sport“.

Marco Capone

Replica

la tua email non verrà pubblicata

Puoi usare HTML e attributi : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito utilizza cookie. Utilizzando il sito in qualunque forma, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra maggiori informazioni

Masterlex.it fa uso di cookie tecnici per ricordare la scelta dell'utente, cookie di profilazione e di terze parti pertanto si richiede il consenso nella qualità di intermendiari tecnici. Procedendo con la navigazione in qualunque maniera anche facendo scroll o mediante accesso ad altra area del sito comporta la prestazione del consenso all'uso dei cookie. Continuando a utilizzare questo sito o cliccando su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Consulta L'informativa Estesa per maggiori informazioni

Chiudi