Servizio di roaming, stop alle tariffe non conformi al Regolamento UE

0

Roaming in Europa

Servizio di roaming, stop alle tariffe non conformi al Regolamento UE

Vacanze trascorse in un Paese europeo? Agcom interviene sulle tariffe telefoniche per il servizio di roaming: se si rivelano troppo alte, l’operatore deve corrispondere un rimborso ai viaggiatori danneggiati.

Settembre: tempo di bilanci, anche economici. Se i costi affrontati per l’utilizzo del telefonino all’estero vi sembrano elevati, è possibile che il vostro operatore di servizi di telefonia abbia superato le tariffe consentite dal Regolamento Europeo n. 2015/2120. Agcom, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, ha avviato un procedimento sanzionatorio nei confronti degli operatori H3g, TIM  e WIND, che non avevano ottemperato alle diffide precedentemente inviate, con cui si chiedeva maggior trasparenza e piani alternativi.

Servizio di roaming: Agcom impone i rimborsi

L’attività di controllo dell’Autorità, infatti, ha rilevato che le suddette compagnie telefoniche non hanno rispettato la tariffe indicate dalle previsioni europee già vincolanti. Tale violazione è stata sanzionata con l’obbligo per le società di dimostrare la cessazione della condotta contestata, con la modifica delle tariffe di roaming, e di avviare le procedure di rimborso ai consumatori danneggiati. Gli operatori, infatti, sono tenuti ad applicare e a non superare, per il servizio di roaming, una soglia massima di costi aggiuntivi rispetto alla normale tariffa nazionale.

Regolamento UE n. 2015/2120: tariffa unica europea

Tale intervento dà diretta applicazione al Regolamento europeo n. 2015/2120 che istituisce la tariffa unica europea (roam like at home), la quale entrerà in vigore in tutti gli stati membri dal 15 giugno 2017. Prima di allora, affinché tutti gli operatori telefonici si adeguino, è previsto un periodo transitorio in cui è necessario rispettare un tetto massimo del costo di roaming.

E’ importante quindi che il consumatore sia consapevole del suo diritto alla cosiddetta “Eurotariffa” nel momento in cui utilizza il cellulare in uno qualsiasi dei Paesi dell’Unione Europea per telefonare, inviare un messaggio o collegarsi online.

Erica Vianini

Regolamento UE n. 2015/2120

 

Replica

la tua email non verrà pubblicata

Puoi usare HTML e attributi : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito utilizza cookie. Utilizzando il sito in qualunque forma, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra maggiori informazioni

Masterlex.it fa uso di cookie tecnici per ricordare la scelta dell'utente, cookie di profilazione e di terze parti pertanto si richiede il consenso nella qualità di intermendiari tecnici. Procedendo con la navigazione in qualunque maniera anche facendo scroll o mediante accesso ad altra area del sito comporta la prestazione del consenso all'uso dei cookie. Continuando a utilizzare questo sito o cliccando su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Consulta L'informativa Estesa per maggiori informazioni

Chiudi